Juventus, primo giorno di Sarri : Porterò il bel gioco

Al via l’avventura di Sarri in bianconero: dalla qualità in campo a un’attitudine più europea, Maurizio vuole incidere presto

betaland bonus

Rivoluzione sarrista, giorno uno. Oggi la Juve ha fatto come Mattia Pascal: si è svegliata, guardata allo specchio e vista cambiata. All’apparenza tutto sarebbe uguale a prima: andrebbe preparata l’ennesima stagione da campione in carica, andrebbero respinti i soliti assalti delle rivali. Ma, in realtà, i bianconeri sono assai diversi da ieri: il club è già proiettato in un’era del tutto nuova, ignota. È cambiato l’uomo alla testa dell’esercito e ciò ha modificato la Signora una volta per tutte. Maurizio Sarri, comandante in capo della rivoluzione bianconera, è quindi un uomo in missione. Ha tanti propositi in agenda, su tutti quello di far mordere la lingua ai tanti scettici.

A dispetto di una certa superficiale narrazione, Sarri è uomo lucido e freddo: è capace di mantenere nervi saldi e capacità di ragionamento. Dopo l’annuncio di ieri, non ha fatto alcuna piega: dal suo “buen retiro” di San Benedetto del Tronto, amata meta di villeggiatura estiva, neanche mezza espressione del volto. Lo raccontano concentrato, in fase di studio “matto e disperatissimo”: vive il suo lavoro in maniera divorante, si sa, e sta preparando ogni dettaglio della nuova vita che lo aspetta presto a Torino. Nel breve, però, il suo compito sarà uno e uno solo, da declinare su più fronti: Sarri deve subito dare la scossa a una Signora un po’ ripiegata su stessa. Il vuoto dell’ultimo mese, vissuto senza nessuno al timone, va presto riempito.

Obiettivi stagionali

—L’ambiente da rivitalizzare, prima di tutto: da quando è caduta contro l’Ajax, la Juve pare intorbidita, sopraffatta dal rimpianto per ciò che poteva essere e non è stato. Persa una occasione unica per cancellare l’ossessione Champions, adesso è il momento di seminare nuovo entusiasmo. Sarri è convinto di poter superare l’ostilità di chi gli contesta il passato attraverso il bel gioco: la sua sarà una rivoluzione delle idee, un cambio radicale nel modo di aggredire l’avversario. L’inseguimento della bellezza, quindi: ecco l’altro brivido che il nuovo tecnico vuole regalare. E poi l’Europa, intesa come missione più alta: Sarri, fresco di trionfo in Europa League, ha la Champions piantata in testa. È il vero obiettivo, già da questo giorno uno della rivoluzione.

visita i nostri siti www.welcomebonus365.it  e www.bonusbetaland.altervista.org

(fonte : Gazzetta dello sport)

bonus benvenuto betaland

Precedente Bonus Casinò Betaland fino a 50€ Successivo Accuse dalla Spagna: "L’arbitro ci ha fatto picchiare"